Libreria antiquaria
Bourlot

Dal 1848
Libri e stampe antiche

Libreria antiquaria
Bourlot


Lombroso, Cesare - Ferrero, Guglielmo. La donna delinquente, la prostituta e la donna normale. Torino - Roma, Editori L. Roux e C., 1893.

Autore: Lombroso, Cesare

Rara prima edizione. In quest'opera, ideale completamento de “L’uomo delinquente”, Cesare Lombroso (*Verona 1835 - †Torino 1909) analizza il fenomeno criminale femminile in base a età, clima, alimentazione, condizione economica, prostituzione, ecc.

€ 1.500,00

Descrizione

In-8°, XI pagg. num. incluso il frontespizio, 1 pag. non num. (bianca), 640 pagg. num.
Frontespizio con timbro di appartenenza e raffigurazione xilografica del busto di Messalina, prefazione, 8 tavole fuori testo (alcune delle quali ripiegate) e 18 figure intercalate nel testo, in fine esteso indice.
Completo.
Legatura coeva in mezza pelle nera, piatti in carta marmorizzata, dorso con titoli e filetti impressi in oro.
Rara prima edizione.
In quest'opera, ideale completamento de “L’uomo delinquente”, Cesare Lombroso (*Verona 1835 - †Torino 1909) analizza il fenomeno criminale femminile in base a età, clima, alimentazione, condizione economica, prostituzione, ecc.
Secondo l’autore esistono “caratteri degenerativi”, ovvero anomalie fisiche, che permettono di sostenere l’esistenza di vere e proprie “criminali-nate” distinguendosi dalla donna “normale”, colei che non delinque. Così, da Agrippina, adultera, incestuosa mandataria di omicidi, a Messalina, esempio di delinquente e prostituta nata, a Charlotte Corday, assassina di Marat, e ancora brigantesse, alcooliste, avvelenatrici e infanticide, nessuna sfugge all’esame di Lombroso che ne individua degenerazioni fisiche e morali, grazie a metodi d'indagine che oggi fanno sorridere e rabbrividire, condannati per inconsistenza scientifica e razzismo, come la misurazione di crani, denti, occhi, zigomi e di altre parti del corpo.
Esemplare ben conservato.
cfr. Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 65, pagg. 552.

Ti potrebbe interessare