Libreria antiquaria
Bourlot

Dal 1848
Libri e stampe antiche

Libreria antiquaria
Bourlot


Concina, Daniele. Memorie storiche sopra l’uso della cioccolata in tempo di digiuno. Venezia, Simone Occhi, 1748.

Prima rara edizione di quest’interessante opera dedicata alla cioccolata. 

€ 1.000,00

Descrizione

In-8°, 4 cc. non num. inclusi l’occhietto e il frontespizio, CXCVI pagg. num.
Occhietto, fregio xilografico al frontespizio, dedica al lettore, indice, altra dedica.
Completo.
Legatura coeva in cartonaggio alla rustica con titolo manoscritto al dorso, tagli con barbe.
Prima rara edizione di quest’interessante opera dedicata alla cioccolata. A questa edizione seguì una del 1749.
L’autore, il frate domenicano Daniele Concina (*Udine 1687 - †Venezia 1756), già nel proemio crea un’invettiva contro il mal costume di accettare la consumazione della cioccolata anche in tempo di digiuno. La parte interessante è quella in cui si delinea la storia di questo cibo, dall’origine all’introduzione in Europa. Si passa poi ad elencare tutti gli scritti in difesa della cioccolata, per confutarli.
Il Concina condanna l’uso della cioccolata affermando che “La indole, la essenza di questo digiuno è di mortificare la gola, di macerare la carne, di frenare il senso, di soggettare gli appetiti ribelli alla volontà, di umiliare l’uomo avanti il trono della divina Maestà”.
Segnaliamo il curioso sonetto nel quale è la cioccolata stessa a tessere le proprie lodi:
«Colei son io che per antica essenza / Ebbi già col digiun sì fiere liti: / Che i maggiori Teologi smarriti / Non sanno a chi di noi dar la sentenza. / Studian del pari il gusto e l’astinenza / Nella scuola ambedue de i Gesuiti / E dice l’un, che i liquidi assorbiti / Frangono quando v’è l’incontinenza. / Per sedar l’altra i scrupoli, consiglia, / Che sia rito civil dell’amicizia, / Se si prende talor senza vaniglia. / Questa fra l’innocenza, e la malizia / Dottrina media accorda a maraviglia / Il digiuno, la gola, e l’avarizia».
Ottimo Esemplare a pieni margini e in barbe.
cfr. Westburi 53; Marciana 417; Paleari Henssler 19; Melzi II 187.

Ti potrebbe interessare