Twitter  IT EN
Featured products

Vedute di Venezia, Giovanni Pividor, 1850 ca.

Coppia di litografie originali, acquerellate a mano all’epoca (mm 575 x 380).
Eseguite a Venezia nel 1850 circa da Giovanni Pividor (*1812 - †1872) e finemente dipinte da Giulia Rovaldi.
Raffinati scorci della città di Venezia. Il cielo sovrasta un paesaggio di grande suggestione, numerose figure animano la scena.
In basso al centro titoli a tempera bianca.
1) Piazza S. Marco.
La veduta presa da una posizione frontale, raffigura il centro monumentale della città con piazza San Marco in primo piano.
2) Il Molo.
Pittorico scorcio del molo, il tratto di riva a lato di piazza San Marco.
Perfetta conservazione della litografia e del colore di entrambe le tavole. Cornici lacccate oro con passepartout grigio.
cfr. Benezit XI 40.

Carta geometrica della reale città di Torino. Stamperia Cattarelli, 1823.

Incisione originale eseguita su rame acquerellata a mano all’epoca, suddivisa in 32 parti applicate su tela con risvolti grigi al perimetro (mm 1178 x 913).
Impressa a Torino nel 1823 da Andrea Gatti, presso la Stamperia Cattarelli.
Importante pianta topografica della città di Torino, dove per la prima volta viene riprodotto il disegno dell’organizzazione distributiva delle singole case riportando inoltre, con grande precisione catastale, i cortili, androni, portici e giardini privati.
In alto a destra il titolo inserito entro ovale. Nell’angolo superiore sinistro “A Torino G.° Arghinenti scrisse. Stamperia Cattarelli”.
In basso ampia legenda per l’indice dei luoghi più importanti della città.
Andrea Gatti, geometra e topografo, fu attivo a Torino nella prima metà del XIX secolo.
Ottimo stato di conservazione. Cornice in noce scuro.
cfr. A. Peyrot, Torino nei secoli, tomo I, n° 304.


Venetia. Amsterdam, Joannes Jansonius, 1657.

Incisione originale eseguita su rame su due fogli (mm 1034 x 417 l’impressione più margini).
Impressa ad Amsterdam nel 1657 da Joannes Jansonius (*1588 - †1664) e inserita nella raccolta di vedute di città italiane, intitolata “Theatrum urbium Italiae”.
Rara e grandiosa raffigurazione prospettica della città di Venezia, con e isole di Murano, della Giudecca, di S. Giorgio e di S. Elena.
Titolo in latino in alto al centro e a destra leone marciano visto di fianco entro cartiglio araldico sormontato dal corno ducale.
Questa importante veduta di Venezia è tratta dalla monumentale opera stampata da J. Jansonius o Jansson (genero di J. Hondius) con il proposito di rinnovare l’interesse ed il successo dell’opera del 1570 di Georg Braun, intitolata Civitates orbis terrarum.
Buona conservazione.
cfr. Cassini, Piante e vedute prospettiche di Venezia 43.

 

Adam, Victor - Maurin Nicolas Eustache. Histoire de Napoléon. Parigi, H. Jeannin, 1835 - 1840 circa.

In-folio grande, 2 cc. non num. inclusi l’occhietto e 1 ritratto, 12 tavole num.
Frontespizio riccamente illustrato con grande aquila napoleonica che sovrasta il tutto, sullo sfondo si intravede la statua dell’Imperatore ed in primo piano stendardi, armi, rami di alloro, cappello e spada, ritratto di Napoleone a piena pagina racchiuso entro ricca bordura contornata da oggetti: armi, stemmi, stendardi con i nomi delle battaglie, il Codice Napoleonico, una carta geografica della Francia, l’alloro, la Sfinge, etc., 12 tavole eseguite in litografia da Lemercier presso Jeannin, su disegni di Victor Adam e Nicolas Eustache Maurin (Maurin si disegnò i ritratti), ogni tavola possiede il timbro impresso a secco dello stampatore. Le dodici tavole raffigurano le battaglie e le imprese dell’Imperatore, dalla giovane età alla morte e i ritratti dei suoi generali.
Completo.
Legatura coeva in mezza pelle amaranto, piatti marmorizzati con angoli in pelle, dorso a 5 nervi riccamente decorati con motivi romboidali, fregi, filetti e titolo in oro, sguardie marmorizzate.
Opera iconografica, finemente illustrata dalle dettagliate litografie dell’abile artista francese Victor Adam (*1801 - 1866), presentata come un album storico-cronologico della vita, delle battaglie, conquiste e degli avvenimenti di Napoleone I.
Ottimo stato conservativo della legatura e dell’opera in generale. Sporadiche tracce di foxing sparse qua e là.

Giusta, Giovanni Antonio. Guida ai bagni ed alle acque minerali di Courmayeur. Aosta, Luigi Mensio, 1875

In-8°, 150 pagg. num. incluso l’occhietto e il frontespizio, (le prime IX pagg. sono contrassegnate con numerazione romana).
Occhietto, frontespizio con fregio tipografico, dedica a Giambattista Borelli, prefazione, 2 litografie firmate dai Fratelli Doyen, fuori testo e più volte ripiegate, raffiguranti una veduta di Courmayeur e una veduta del nuovo stabilimento termale di Pré-Saint-Didier, indice in fine.
Completo.
Brossura editoriale con titoli entro bordura ornamentale al piatto anteriore, piatto posteriore con prezzo (L. 2) contornato da volute.
Prima ed unica edizione di questo studio delle varie acque di Courmayeur e Pré-Saint-Didier, con le loro proprietà fisiche e chimiche. Giusta oltre a descrivere la storia e i benefici delle terme, le escursioni, le passeggiate, inserisce anche notazioni turistiche e pubblica, nelle ultime pagine, il Regolamento delle Guide di Courmayeur e la tariffa delle corse.
Ottimo esemplare intonso.
cfr. Réan 173; Perret 1950; Manno 18682; A. Peyrot, Valle d’Aosta nei Secoli, n° 347.

Piovani, Andrea. Congregationis oratorii de urbe demonstrationes geometricæ… Roma, Jo. Zempel e Jo. de Meij, 1728.


In-8°, 18 cc non num. inclusa l’antiporta e il frontespizio, 217 pagg. num., 1 pag. non num.
Antiporta figurata incisa a piena pagina da Filippo Vasconi su disegno di Ghezi, frontespizio figurato in caratteri rossi e neri con fregio floreale, testo in latino, numerosi capilettera istoriati, eleganti testatine e finalini, dedica a Vittorio Amedeo, 68 incisioni intercalate nel testo (comprese 6 testatine allegoriche) raffiguranti figure geometriche.
Completo.
Legatura in piena pergamena rigida coeva, piatti muti, al dorso finto tassello contenente titoli impressi in oro, contropiatti marmorizzati, tagli spruzzati rossi, ex-libris al contropiatto anteriore dell’editore italiano di origine prussiana Leo Samuele Olschki (*Johannisburg 1861 - †Ginevra 1940).
Prima ed unica edizione di questo raro trattato di geometria di Andrea Piovani (*1657 - †1730).
Opera in buono stato di conservazione.
cfr. Riccardi I/2, 281: 1.

Pages: 1234567
Alai Logo
lila lilab Logo